JEEP WILLYS MB - U.S. ARMY 1942 - Vivere la storia

Vai ai contenuti

Menu principale:

JEEP WILLYS MB - U.S. ARMY 1942

VEICOLI

E’ Il veicolo militare più celebre della guerra mondiale e sicuramente l'icona simbolo della presenza americana durante la guerra.
La Willys MB utilizzata da Vivere la Storia rappresenta una jeep dai cui dati storici si evince che sia stata prodotta nel 1943 e sia arrivata in Europa nella terza ondata dello sbarco in Normandia avendo poi  partecipato attivamente agli eventi bellici. Le insegne di reparto rappresentano un mezzo del 35 Tank Battalion della 4 Divisione Corazzata  come da dati fotografici  che la inseriscono nella Battaglia di Bastogne 1944. Arrivo’ poi in Italia in modo sconosciuto. E' sempre stata munita di mitragliatrice Browning da 0.50".  

La storia
l veicolo da trasporto Utility truck ¼ t 4x4 jeep fu il veicolo costruito nel maggior numero di esemplari nel corso della seconda guerra mondiale. Fu usato dalle forze armate degli Stati Uniti su tutti i teatri di guerra e fu ceduto in quantità notevoli a tutti gli alleati, diventando quindi il principale veicolo di collegamento anche per gli eserciti britannico, sovietico e francese. Fu utilizzato anche dalle forze dell'Asse, quando ebbero occasione di catturare veicoli ancora funzionanti.
Il nome "jeep" è dato dalla pronuncia dell'acronimo GP che sta per General Purpose (usi generali).
Successivamente alla Seconda guerra mondiale il termine jeep indicò genericamente qualsiasi veicolo militare leggero non blindato con un aspetto simile alla jeep originale.
L'unica compagnia che fu in grado di soddisfare le richieste dell'esercito fu la American-Bantam che produsse un veicolo che, tuttavia, non rientrava nei limiti di peso, non realistici per la tecnologia dell'epoca, previsti.
L'esercito statunitense forni’ i disegni costruttivi del veicolo anche alla Willys ed alla Ford, senza l'autorizzazione della Bantam, quindi, nel novembre dello stesso anno, la Willys e la Ford presentarono i loro prototipi (chiamati rispettivamente Quad e Pygmy), molto simili a quello della Bantam. Quando finalmente l'esercito emise gli ordini definitivi per i primi 8000 veicoli, i veicoli di serie avevano modificato il loro aspetto ed il loro nome: la Jeep Bantam era il 40 BRC, il veicolo Willys era il modello MA ed il veicolo Ford il GPW.
Tuttavia nel luglio 1941 l'esercito si orientò definitivamente sul progetto Willys ed emanò contratti per questa ditta e per la Ford, eliminando totalmente la Bantam dalla produzione del veicolo, dandole solo un contratto per la produzione dei rimorchi.
Tecnica
Esteriormente la jeep era un veicolo estremamente rustico, in pratica solo una piattaforma su quattro ruote con un cofano a forma di parallelepipedo, con l'abitacolo appena protetto da barriere laterali che non superavano in altezza il cofano. Il parabrezza, costituito da due vetri sostenuti da un telaio, generalmente era abbattibile. L'uso principale, come veicolo da collegamento e, secondariamente, da ricognizione, non prevedeva particolari cure per la carrozzeria,  per ridurre il consumo di acciaio (più utile all'industria pesante).Tipico della jeep, nella versione finale, era la griglia del radiatore in lamiera stampata con i fari incorporati.
Il motore di serie della jeep era il Willys Mod 442, detto anche Go Devil, un motore alimentato a benzina (come quelli di tutti i veicoli dell'esercito statunitense), un quattro cilindri con testata a "L" a valvole laterali. La cilindrata era di 2196 cm3,[ed il motore erogava 40 kW (54 HP) a 3700 rpm, La trasmissione, con giunti a U, avveniva tramite un cambio a tre marce e retromarcia. La trazione era posteriore con le marce normali per l'uso stradale, modificabile tramite un comando a leva in trazione integrale, con marce normali o ridotte per l'impiego in fuoristrada.
Jeep costruite alla fine della seconda guerra mondiale: totali 634.569, di cui  2642 Bantam, 350.349 Willys e 281.578 Ford.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu